Il meglio di 'Flight of the Conchords'

Le pecore non atterreranno mai.

Il finale della seconda stagione (ora finale di serie) diIl volo delle concordesi è conclusa con il personaggio Jemaine Clemaine (Jemaine Clement) che lancia una pecora in aria, poi fissa la telecamera quando la pecora non riesce a tornare giù. Questo finale stranamente comico per uno spettacolo altrettanto strano era molto appropriato. L'episodio finale, 'Evicted', ha visto Bret (Bret McKenzie) e Jemaine (insieme al loro manager Murray Hewitt, interpretato da Rhys Darby) deportati in Nuova Zelanda dopo due stagioni di avventure a New York.

McKenzie e Clement, insieme al co-creatore James Bobin, hanno confermato giovedì checoncordiè ufficialmente atterrato e che 'Evicted' sarebbe l'ultimo episodio della serie HBO, che ha debuttato nel 2007. 'Abbiamo notato che meno diciamo sul futuro dello show, più la gente vuole parlarne, quindi, nel tentativo di invertire questa tendenza, oggi annunciamo che non torneremo per una terza stagione. Siamo molto orgogliosi delle due stagioni che abbiamo realizzato e ci piace il modo in cui lo show è finito. Vorremmo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a realizzare lo spettacolo e anche tutti coloro che lo hanno visto', hanno rilasciato in una nota.

La serie ha generato due album companion di successo (l'omonimoIl volo delle concordeeTe l'avevo detto che ero pazzo), che sono servite come colonne sonore rispettivamente per la prima e la seconda stagione.

Tuttavia, non pensare di aver visto l'ultimo dei Conchords. La band della vita reale, composta da McKenzie e Clement, ha avuto una carriera lunga e produttiva prima di apparire in televisione, con la loro canzone 'Robots' che è diventata una sensazione su Internet molto prima che la band diventasse un nome familiare.

'Mentre i personaggi Bret e Jemaine non saranno più in circolazione, i veri Bret e Jemaine continueranno ad esistere', hanno confermato nella suddetta dichiarazione, sottintendendo che i Conchords non hanno neanche lontanamente finito di rendere le melodie esilaranti che li hanno resi famosi.

Ecco uno sguardo indietro ai nostri momenti preferiti della serie breve ma fruttuosa.

SUCCESSIVO: “Viaggiando per le vie del tempo”

“Viaggiando per le vie del tempo”

Questa canzone non è mai stata pubblicata come singolo (questo onore è andato a 'I Told You I Was Freaky', che è stato presentato nello stesso episodio, ma questa canzone è una delle più aride e divertenticoncorditariffa presente nello spettacolo. Presentata nell'episodio 'Wingmen', la canzone vede Bret che torna a casa dallo shopping solo per raccontare a Jemaine della sua giornata gloriosa, che ha comportato l'incontro con una donna, che gli ha detto 'il suo nome era un segreto ... poi ha detto che si chiamava Cherie'.

Le fantasie amorose di Bret su questa ragazza sono accentuate dai commenti disinteressati di Jemaine ('Sto cercando di guardare la TV', interviene a un certo punto). Ma Bret non si farà influenzare. Comincia a descrivere la ragazza con similitudini e allusioni, anche se Jemaine trova questo altrettanto poco interessante, sebbene a un certo punto si unisca al basso.

'Era come un fiume parigino', mormora Bret.

'Cosa, sporco?' Jemaine ricambia la beffa.

La canzone, una parodia di 'Piano Man' di Billy Joel e 'Where Do You Go To (My Lovely)' di Peter Sarstedt è sia melodica che divertente, ed è una delle migliori canzoni dei Conchords.

SUCCESSIVO: “Ipopotamo vs. Rimenosceri”

“Ipopotamo vs. Rimenosceri”

Questa canzone è stato il mio primo assaggio dei Conchords, e da quel momento mi ha appassionato. La canzone appare nella serie durante il terzo episodio della prima stagione, 'Mugged'. Durante l'aggressione titolare, Bret e Jemaine cercano di spaventare i loro aggressori rappando, anche se i loro rap non sono abbastanza minacciosi, soprattutto perché entrambi i loro 'nomi rap' sono mammiferi grandi e grassi.

'Mi chiamano Hiphopopatamus, i miei testi sono senza fondo', si vanta Jemaine, anche se sembra che non riesca a pensare ad altro per seguirlo. Nel frattempo, Bret, il 'Rhymenoscnerous', parla di un tea party con sua nonna ('Non c'è nessuna festa come il tea party di mia nonna!' afferma). I due ballano goffamente per illustrare il loro punto, portando infine uno dei loro rapinatori a chiedere se stessero ballando un po'. I Conchords lo negano rapidamente.

SUCCESSIVO: “Zucche di Zucchero”

“zucchero”

In una delle due canzoni sessualmente cariche che hanno fatto questa lista, i Conchords accarezzano il loro ego vantandosi dei loro 'zuccheri', che è un eufemismo per - beh, lo sai.

I due esagerano quando decidono se prostituirsi o meno per sbarcare il lunario, e lo fanno in un ristorante cinese. Jemaine macina il buffet mentre Bret posa seducente su una tavola rotante, prima di invadere la cucina per usare metafore basate sul cibo.

Vengono quindi raggiunti nella sala da pranzo da una sfilza di ballerini di riserva per rendere omaggio ai loro 'zuccheri di zucchero'.

“I miei zuccheri sono due di un genere; dolce e bianco e molto raffinato. I mieli provano tutti i tipi di buffonate per rubare una sensazione ai gioielli della mia famiglia', dice Bret, prima di includere un ritorno al suo alterego dalla canzone della prima stagione 'Prince of Parties'.

PROSSIMO: “Matite al vento”

“Matite al vento”

Questa canzone non è stata ufficialmente pubblicata fino all'inizio di quest'anno come bonus track nella versione iTunes diTe l'avevo detto che ero pazzo, ma ha fatto la sua prima apparizione nella prima stagione nell'episodio 'Yoko', quando, dopo un tentativo di convincere Bret a separarsi dalla sua ragazza, Jemaine ha finito per cantare una canzone su come l'amore fosse il 'nastro' che legava l'umanità insieme, anche se entrambi non sono sicuri di come concludere la metafora.

'Un altro modo in cui l'amore è simile al nastro che ho notato', canta Bret, 'è che a volte è difficile vedere la fine. Cerchi intorno al rotolo, cerchi intorno al rotolo con l'unghia, ancora e ancora e ancora e ancora.

Il numero termina con un coro di proporzioni da Broadway, in cui Bret e Jemaine esortano il pubblico a tenere tutti insieme con il nastro dell'amore ('la roba appiccicosa').

SUCCESSIVO: 'Troppi cazzi (sulla pista da ballo)'

'Troppi cazzi (sulla pista da ballo)'

La seconda canzone sessualmente carica in questa lista è tratta dall'episodio della seconda stagione 'Unnatural Love', in cui Bret e Jemaine vanno in un nightclub per cercare di trovare delle date. Presto scoprono che la pista da ballo è piena di uomini, con pochissime donne ovunque.

'Ci sono troppi cazzi sulla pista da ballo', dice loro il loro amico Dave (Arj Barker), generando una canzone guidata da Bret e Jemaine sui loro problemi. Il video musicale è molto divertente, specialmente quando Randy Jones (il cowboy dei Village People) guida la fila della conga, vestito da buttafuori del club.

SUCCESSIVO: “Carol Brown”

“Carola Brown”

Anche l'ultima canzone di questa lista proviene da 'Unnatural Love', sebbene i suoi testi siano molto più addomesticati. In questo, Jemaine canta dei suoi amori perduti, nominando ciascuno di loro con i motivi per cui lo hanno lasciato (ad esempio '50 modi per lasciare il tuo amante' di Paul Simon). I motivi diventano progressivamente umoristici ('Flo doveva andare, io non potevo andare con il Flo').

Il video musicale è accentuato con Bret e Jemaine che suonano di fronte a una parete bianca decorata con proiezioni delle suddette fidanzate, mentre Bret e Jemaine suonano console di editing video attaccate al manico della chitarra (Bret altera occasionalmente le dimensioni, la direzione e il colore di Jemaine con la sua console) .

La canzone è una delle canzoni meglio scritte sia musicalmente che come comicità. La canzone è stata nominata per un Emmy, e non c'è da meravigliarsi: è oro puro per la televisione.