Homeland Stagione 6 Episodio 10 Recensione: “The Flag House”

Siamo nel tratto di casa di Patria Stagione 6. L'episodio di stasera, 'The Flag House', è il primo degli ultimi tre episodi di questa stagione e, sebbene non ci siano rivelazioni importanti (quelle di cui non sapevamo prima comunque) o morti scioccanti, questa settimanaPatriarimane ancora una puntata piena di tensione dall'inizio alla fine e imposta bene le ultime due ore della stagione, che dovrebbero presentare tutti i fuochi d'artificio che i fan hanno dello spettacolo che stavano aspettando di vedere negli ultimi 10 episodi.

Ciò che 'The Flag House' fa meglio durante tutta la sua durata è ricordarci quanto sia profonda e ampia l'influenza di Dar Adal, poiché le sue azioni non solo impediscono a Carrie di firmare l'affidavit che lo metterebbe in prigione, ma causano anche il presidente eletto Keane, che è stata una forza così impenetrabile emotivamente durante la sesta stagione, da raggiungere finalmente il suo punto di rottura. Il crollo di Keane arriva dopo che Dar e O'Keefe hanno rilasciato lo spot che hanno inventato un paio di episodi fa, con filmati reali di suo figlio, Andrew, proprio prima della sua morte e commenti dei suoi commilitoni che dipingono Andrew come un codardo e un impostore. Ne ho parlato in la mia recensione dell'episodio della scorsa settimana , ma tutto ciò che coinvolge O'Keefe e i costanti attacchi personali della sua squadra contro Keane riporta alla mente il terribile ciclo elettorale che abbiamo appena attraversato nel 2016. Non importa per chi hai votato, c'era una cosa su cui tutti gli americani potevano essere d'accordo: il Le elezioni del 2016 sono diventate meno un dibattito sui problemi reali e più un assassinio di personaggi su entrambi i fronti, ed è lo stesso tipo di strategia che vediamo dalVera Veritàsquadra in 'The Flag House'.

Inoltre, le attività dei servi di O'Keefe servono anche come rappresentazione tempestiva di ciò che attualmente affrontiamo negli Stati Uniti in questo momento. La divisione tra i partiti politici non è mai stata peggiore e, il più delle volte, le persone utilizzeranno qualsiasi fonte possibile, che siano false o meno, per spingere la loro agenda invece di guardare ai fatti. Mentre Max osserva la sala operatoria della compagnia di O'Keefe, è testimone di quanto siano malate e contorte le motivazioni di questi individui; si occupano dei peggiori impulsi delle persone e cercano di placarli da un punto di vista emotivo anziché intellettuale, e quando si tratta di politica, niente potrebbe essere peggio.

Bene, ciò che potrebbe essere peggio è la punizione che Max dovrà affrontare nell'episodio della prossima settimana, dopo essere stato sorpreso con un telefono al piano operativo. L'ultimo che vediamo di Max in 'The Flag House' è che viene portato via dalla sicurezza, ma è stato in grado di inviare il video dell'incontro di Dar Adal con O'Keefe al computer di Carrie prima che le sue azioni fossero scoperte. A giudicare da quello che è successo a Conlin, direi che Max non ha le maggiori probabilità al mondo di uscirne vivo da quell'edificio ora che la gente di O'Keefe sa cosa sta facendo, ma forse Saul, che vede il video prima che Carrie ne abbia la possibilità, quando lui si ferma a casa sua mentre lei è via, riuscirà a trovare un modo per aiutarlo.

In un certo senso, Saul che aiuta Max restituirebbe il favore, dal momento che il filmato di Max sembra essere la 'pistola fumante' che impedirà a Carrie di dover abbattere Dar firmando quella dichiarazione giurata. Anche se non è ancora chiaro se Carrie riuscirà davvero a registrare l'insabbiamento a Berlino, a causa del fatto che Frannie rimane in affidamento, questa piccola prova che Max fornisce assicura che non debba farlo, e puoi scommettere che Saul utilizzerà questo video come una sorta di leva nell'episodio della prossima settimana diPatria.

Il video sarà sufficiente per abbattere Dar, però? Dal momento che il suo lavoro con O'Keefe infrange la legge federale, dovrebbe esserlo, ma anche se non lo fosse, grazie al suo colloquio con Mira, sembra che Saul sia qui per restare, per continuare a combattere la buona battaglia, non importa quanto gli costi . Sebbene l'impulso iniziale di Saul a scappare abbia senso (in più, è divertente vederlo utilizzare le sue vecchie tattiche di spionaggio con Mira), in realtà se ci andasse tradirebbe tutto ciò che abbiamo imparato a conoscere e ad amare del suo personaggio negli ultimi sei anni . Saul ha sempre messo l'interesse del paese al di sopra del proprio, a qualunque costo, e si spera che sarà in grado di sconfiggere Dar senza costringersi a uscire dalla CIA perché non vedo come Saul rimanga un personaggio principale suPatriasenza far parte dell'agenzia.

E mentre Saul potrebbe avere una 'pistola fumante', Quinn è quello che impugna una vera pistola alla fine di 'The Flag House', e la sta puntando verso l'uomo dall'altra parte della strada, l'uomo che ha rintracciato e che finalmente ha avuto la meglio di per una volta in questa stagione. Si assicura che Carrie sia lì in modo che possa vedere l'uomo che la stava osservando, l'uomo assassinato e incastrato Sekou. Ma Carrie lascerà davvero che Quinn prema il grilletto, o lo sconsiglierà? L'uomo dall'altra parte della strada è un colpevole necessario che deve essere chiamato in causa per il caso contro Dar Adal, o è troppo pericoloso per essere tenuto in vita?Patriaci lascia porci questa domanda, poiché 'The Flag House' diventa nero, ma non importa quale sia la prossima mossa di Quinn, è garantito che renderà gli ultimi due episodi della sesta stagione ancora più intensi della puntata di stasera.

Altri pensieri:

  • Mi è piaciuto tutto il lavoro di Elizabeth MarvelPatriaStagione 6 finora, ma offre facilmente la sua migliore interpretazione fino ad oggi in 'The Flag House'. Mi ha davvero colpito in questo episodio.
  • L'unica parte della storia di Quinn in questo episodio di cui non sono un grande fan è comePatriataglia rapidamente avanti e indietro tra il suo tempo nella casa della bandiera e lui che è lì nel presente. La serie non rimane abbastanza a lungo nei flashback per farli sentire così vitali come credo che dovrebbero essere, anche se uno scatto veloce rivela che Quinn ha lavorato con il personaggio di Robert Knepper, che abbiamo visto al fianco di Dar Adal per la maggior parte della stagione 6.
  • Adoro vedere il tipo di madre in cui Carrie si è evoluta nelle ultime stagioniPatria. È passata dal risentirsi di Frannie, guardando sua figlia come un, ultimo, oscuro ricordo della sua relazione con Brody, al metterla al di sopra di ogni altra cosa, anche del bene del paese. Mi piace anche quelloPatrianon ha sentito il bisogno che Carrie avesse un episodio bipolare in questa stagione. Anche se apprezzo il modo in cui la serie ha gestito i problemi di salute mentale di Carrie in passato, farlo accadere a questo punto della stagione, specialmente dopo tutti i progressi che Carrie ha fatto, sembrerebbe un dispositivo di trama immeritato piuttosto che una storia realistica sviluppo.

Cosa hanno pensato tutti gli altri dell'episodio di questa settimana diPatria? Commenta qui sotto e fammi sapere.

[Credito fotografico: Jeff Neumann/Showtime]

Homeland Stagione 6 Episodio 10 Recensione: 'The Flag House'
4

Sommario

Carrie finalmente si riunisce con Frannie e Quinn e Max hanno importanti scoperte nelle loro indagini in un emozionante episodio diPatria.

Invio
Recensione dell'utente
3 (1 voto)