Graceland Stagione 3 Episodio 13 Recensione: 'No Old Tigers'

Graceland ha aperto il finale della terza stagione con un agente Logan molto arrabbiato che ha interrogato Briggs per il caso clinico che ha compilato dopo che Martun Sarkissian è stato arrestato. Comprensibilmente, la causa del Bureau non è soddisfatta della scrittura creativa che Paul ha applicato al racconto degli eventi; tuttavia, ciò che pesa di più su Logan è il fatto che, contro ogni previsione, Briggs sembra aver ribaltato la situazione e ripreso il sopravvento, evitando allo stesso tempo di andare in prigione. Logan, come quasi tutti gli altri, ha sottovalutato quanto Paul sia bravo come maestro manipolatore. Tuttavia, mette un freno all'agenda dell'agente dell'FBI quando gli dice che Mike deve firmare il file.

Di fronte al fatto che potrebbe dover spergiuro se stesso per evitare che Graceland venga distrutta, Mike è titubante. Per cominciare, crede fermamente che Paul meriti di pagare, ma soprattutto, l'agente Warren non vuole mentire. Briggs fa un buon lavoro nel ricordargli che dire la verità avrebbe un effetto domino poiché verrebbe condotta un'indagine e, tra le altre cose, la dipendenza di Mike potrebbe essere esposta. E questa è la punta dell'iceberg. Ogni Gracelander è stata coinvolta nell'operazione fallita che si è conclusa con la morte di Colby, quindi per lo meno sarebbero stati bruciati, ma la posta in gioco è ancora più alta.

Nel frattempo, Jakes presenta Courtney a Charlie, Paige e Johnny, che consigliano all'unanimità all'agente dell'ICE di dire alla sua ragazza la verità su chi è. A quanto pare, crede ancora che sia un riciclatore di denaro sporco e, inoltre, è convinta che anche Charlie, Paige e Johnny siano criminali. E lei sta perfettamente bene con questo, il che rende il personaggio ancora più accattivante. Nonostante tutti tranne Dale si siano dimenticati del compleanno di Charlie (il che è stato piuttosto triste), l'incontro con Courtney è stata la scena più leggera di questo finale.

Più tardi, Dale dà a Paul i 9 milioni di dollari che ha preso dalla banca falsa e chiarisce che il loro debito è stato saldato. Anche se ha ragione ad essere deluso da Briggs, la rottura del fratello è straziante da guardare.

Quando Paul riceve una chiamata in merito a dove si trova Ari, decide di seguirlo da solo, il che crea l'opportunità perfetta per Mike di dire a tutti gli altri che non firmerà il rapporto; quindi, hanno tutti bisogno di un avvocato. Charlie e Johnny cercano, invano, di giustificare ogni illecito, Jakes afferma semplicemente che non andrà in prigione e Paige dice che si sono comportati tutti come criminali. L'interazione è perfetta non solo per il calibro della recitazione ma anche perché, in un certo senso, tutti hanno ragione.

Dato che Mike sembra fermo nella sua decisione di dire la verità, Jakes fa un ultimo disperato sforzo per salvare la pelle di tutti e suggerisce di dividere i soldi e scappare. Ovviamente, ora i Gracelander hanno domande sulla precedenza dell'incidente, che di conseguenza porta Dale a spiegare finalmente perché aveva un debito con Briggs per cominciare.

A quanto pare, ubriaco, Jakes ha ucciso un molestatore sessuale che viveva vicino alla casa di suo figlio Daniel. Paul è stato colui che lo ha aiutato a insabbiare il crimine. La confessione sconvolge tutti ma ancora non convince Mike a firmare il rapporto. Mentre tutti si oppongono alla musica, Paige è l'unica a dire che qualunque cosa Mike decida, lei lo capisce. Anche se una maggiore interazione con Pike non avrebbe fatto male, il gesto di Paige la dice lunga su come il personaggio sia cresciuto.

Altrove, Ari sorprende Paul, mentre sta dando un'occhiata al suo veicolo, e i due parlano. La copertura di Briggs è ancora intatta, così come la fiducia di Ari in lui. Si scopre che dopo che Martun è stato catturato, Ari è finito senza fondi e con troppi nemici che lo cercavano. Il secondo diventa più evidente quando uomini armati iniziano a inseguire Briggs e Ari. Inizia una sparatoria ed entrambi si infortunano.

Nel frattempo, Mike affronta Logan e lo incolpa praticamente di ogni morte della stagione. Quindi menziona che ha delle richieste che devono essere soddisfatte affinché la sua firma sia sulla dichiarazione veritiera.

Stacco su Gusti che riceve una visita da Mike, in prigione. I due hanno un breve scambio dopo il quale Mike lascia il cancello aperto e una borsa con soldi e un passaporto per il suo amico. Dopo aver liberato il suo amico, Mike vede di nuovo gli uccelli.

Dopo aver aspettato per ore che gli uomini armati finissero i proiettili, Paul e Ari sono deboli, e proprio quando sembra che potrebbero aver finito, Charlie e Paige vengono in soccorso. Tuttavia, sorge un altro conflitto quando Charlie si rende conto che Paul voleva porre fine alla vita di Ari e coprire l'intera faccenda. Paige non è d'accordo ma lo ritiene necessario. Quindi, ancora una volta, Charlie si spezza il cuore, mentre Ari si becca una pallottola in mezzo agli occhi.

Parallelamente, mentre Johnny prepara l'albero di Natale, ha una discussione con DJ, che si è sbarazzato dei suoi dreadlocks e afferma di non essere felice da anni e di voler stare con Courtney. Bruciato da Lucia, Johnny cerca di convincere il suo amico che la sua ragazza non lo conosce davvero. Lo scambio di opinioni si surriscalda al punto da trasformarsi in uno scontro fisico. Johnny perde e Jakes scappa con i soldi. Quindi si presenta a casa di Courtney e i due se ne vanno insieme, il che è il primo per tuttiGracelandcoppia.

Tornati a casa, Mike e Johnny si siedono per terra, depressi. Mentre Charlie abbraccia Johnny, Briggs e Paige iniziano a ripulire (proprio come all'inizio della stagione). Lentamente, tutti diventano pensierosi. L'ultimo fotogramma della stagione presenta i personaggi in luoghi diversi, a partire da direzioni opposte. È stato bello, significativo e ben eseguito.

'No Old Tigers' è stato un episodio divertente e un ottimo modo per concludere una stagione complessa. Tuttavia, se USA Network non rispondeGracelandper una quarta stagione, quell'ultimo fotogramma sarebbe infatti il finale di serie, che, ovviamente, sarebbe insoddisfacente.

Come configurazione per quello che verrà, la puntata è perfetta. Praticamente tutto è in sospeso ora, gli agenti sono stati spinti al limite e ci sono state crisi a bizzeffe. Eppure, alla fine della giornata, in qualche modo ogni Gracelander ha il polso. Tuttavia, il 'e adesso?' sensazione non fornirebbe alcuna chiusura se diventasse la fine della serie.

Si spera che la quarta stagione diventi realtà.

[Credito fotografico: Jeff Daly/USA Network]