Game of Thrones: uno sguardo al dibattito sulla nudità

Sì, hai letto bene il titolo di questo articolo. Nelle ultime settimane, molte delle notizie riguardanti HBO'sGame of Throneshanno coinvolto il seno. O tette, a seconda della tua prospettiva.

Esatto: la serie HBO è stata presa di mira per la sua nudità femminile, principalmente daLos Angeles Timescritico Mary McNamara, chi ha scritto un articolo chiedendo alla HBO di 'abbassare i toni' o la nudità femminile 'pigra e sessista' che ha pervaso tutta la prima stagione dello show. Ha citato la scena finale della stagione come un esempio della rappresentazione più positiva dei 'seni', mentre scene come l'ormai famigerato monologo di Ditocorto e la scena con Ros e Pycelle come esempi di 'tette' gratuite.

Ma le manca il punto? Essere ilGame of Thronesfanboy che sono, mi permetto di dissentire.

Un sacco di nudità inGame of Thronesè preso direttamente dal materiale di partenza. Certo, la prostituta Ros ha avuto un ruolo molto inflazionato in televisione che nei libri, ma la sua presenza ci ha permesso di vedere scene non incluse nei libri. In effetti, era un nuovo personaggio dal punto di vista per la stagione, mostrandoci sguardi su Theon, Littlefinger e Pycelle che non erano inclusi nel libro. Certo, è stata nuda per gran parte del suo tempo sullo schermo, ma la sua posizione di prostituta le ha permesso di sentire cose che altrimenti non avremmo sentito.

Per non dimenticare che questo è uno spettacolo su un mondo di fantasia amorale, in cui le donne sono generalmente escluse dalle posizioni di potere. Alcune delle nudità usate nello show sono per illustrare quell'impotenza: ricordi nel primo episodio quando Viserys ha valutato sua sorella Daenerys nuda mentre guardava, essendo stata ridotta a un pezzo di bestiame? Questa non è gratuità, è usare la nudità per dimostrare un punto.

Altre donne, come Ros, usano i loro corpi per elevarle a posizioni di potere che altrimenti sarebbero negate. Dopotutto, il semplice fatto di essere una prostituta consente a Ros di conversare con due dei consiglieri più stretti del re. Fa tutto parte del gioco titolare e, sebbene Ros alla fine non avrà alcuna conseguenza, si sta elevando al potere a modo suo.

In effetti, l'unica mancia che posso davvero ricordare è la scena del pene di Hodor. Era nel libro originale di George R.R. Martin, ma non ha alcuno scopo nella storia. Nessuna trama o esposizione viene rivelata dal pene di Hodor, o anche in presenza del pene di Hodor. È lì solo per un momento in modo che Osha possa fare un'osservazione sfacciata sul fatto che Hodor abbia il sangue di un gigante.

E non sto dicendo che non ci sia nudità gratuita. Alcune delle scene di sfondo nel bordello di Littlefinger sono semplicemente inutili, se non per illustrare che è un bordello. Ma chiamarlo 'sessista' e 'pigro' è sensazionalistico. Seni o tette: se serve alla storia, che importa davvero?