Quattro volte in cui Tom Hanks ha interpretato davvero un cattivo

Alcuni attori non tendono a gravitare verso determinati ruoli poiché è ovvio che per un motivo o per l'altro sono destinati a interpretare un protagonista semplicemente perché è lì che sono i migliori ed è difficile vederli come chiunque altro. Di solito c'è un modo per giustificare di chiamare qualcuno un cattivo in qualsiasi prospettiva, ma il fatto è che Tom Hanks è uno di quegli attori che è stato protagonista in così tanti dei suoi film che vedendolo scelto come qualsiasi altra cosa sembra che stia andando contro il personaggio in un modo da cui non si può fare a meno di essere un po' disturbati dal momento che tende a sembrare un bravo ragazzo nei film e nella vita reale a quanto pare. Anche pensando che può interpretare un cattivo è un enorme sforzo di immaginazione dal momento che spingere il ragazzo in un ruolo del genere sembra qualcosa di innaturale e non sembra davvero che sia destinato a finire bene. Ma l'ha fatto più di una volta, anche se non ne ha preso l'abitudine di correre dato che tende a tornare a fare quello che sa fare meglio abbastanza spesso, che è incantare le persone con il suo atteggiamento da bravo ragazzo mentre scivola di nuovo nel ruolo del protagonista senza alcuna difficoltà. Vederlo come un ragazzo che in realtà significa fare del male agli altri è un po' difficile dal momento che Hanks ha quasi sempre interpretato personaggi che cercano di rendere la vita un po' più facile a molte persone. Ma è un modo per estendere il suo talento recitativo quando si tratta di interpretare il cattivo.

Ecco quattro volte in cui Tom Hanks era in realtà il cattivo in un film.

4. Strada verso la perdizione

Questo film si trova nell'area grigia tra protagonista e antagonista poiché non si può negare che il personaggio di Hanks abbia ucciso per volere del suo capo, ma era più un pistolero riluttante nonostante quanto fosse bravo dal momento che non gli piaceva il uccidere. Lo ha fatto perché gli ha portato il tipo di stile di vita che ha mantenuto la sua famiglia al sicuro, almeno fino a un certo punto. Quando la sua famiglia è stata uccisa dal figlio del suo capo, alla fine ha avuto la sensazione che fosse un antieroe che si opponeva a un'organizzazione che gli aveva preso quasi tutto e che avrebbe dovuto pagare con la vita. Quindi non era il cattivo definitivo in questa storia, ma non era nemmeno l'eroe classico.

3. Atlante delle nuvole

Hanks ha interpretato alcuni ruoli in questo film e un paio di loro erano piuttosto brutti dato che voleva uccidere le persone per ragioni molto meschine. Ma i ruoli più eroici sono riusciti a emergere un po' in questo film, mentre i ruoli diabolici erano facili da notare ma erano un po' meno memorabili per molte persone per ovvie ragioni. È abbastanza facile chiedersi se una quantità di trucco potrebbe rendere questo ragazzo più minaccioso di quanto non abbia già fatto. Ad essere onesti, recita ogni parte abbastanza bene, ma dal momento che stiamo parlando di Tom Hanks significa che è uscito il più minaccioso possibile, il che non è molto.

2. Gli assassini di donne

Il personaggio che interpreta è semplicemente sciocco all'inizio, ma ha un'inclinazione sinistra e diabolica nei suoi confronti che è piuttosto convincente poiché è un tipo contorto di genio con abbastanza fascino da convincere le persone a fare ciò che vuole e manipolarle in uno schema che alla fine li vede tutti morti. Finisce per essere l'ultimo a morire, ma il modo in cui ciò accade è così casuale che non si può fare a meno di scuotere la testa e chiedersi come o perché abbia mai firmato per questa parte, a parte il fatto che potrebbe avere sembrava una buona idea all'epoca. Per quanto riguarda le commedie oscure, però, questa è stata piuttosto degna di rabbrividire, ma ha comunque fatto una performance decente.

1. Il cerchio

Vederlo come il cattivo in questo film è un po' difficile dato che crede di avere ragione, ma lo fanno anche molti cattivi che potrebbero avere motivazioni plausibili per quello che stanno facendo, ma non hanno alcun ricorso quando così tanti scoprono che le loro azioni sono semplicemente sbagliate. In un film sull'idea di posizionare le telecamere sulle persone per vedere cosa fanno ogni giorno, però, è facile pensare che la persona che controlla le telecamere e il flusso di informazioni potrebbe essere un personaggio poco gradevole che potrebbe essere qualificato per essere un cattivo. La premessa di questo film era piuttosto snervante, ma alla fine non si può fare a meno di pensare che alcune persone potrebbero rivoluzionare l'idea a un certo punto.

Tom Hanks è strano da vedere come un cattivo, questo è certo.