Cinque cose che non sapevi sulla 'Stazione di Berlino'

Secondo la sinossi ufficiale della serie drammatica di successo di Epix: “La seconda stagione di Berlin Station si apre nel bel mezzo di un Nuovo Ordine Mondiale che ha messo radici e si sta costantemente approfondendo. Sulla scia dell'ondata di estrema destra che sta investendo l'Europa continentale, la Germania si trova sull'orlo di un'elezione cruciale. La seconda stagione vede Richard Armitage come Daniel Miller, Rhys Ifans come Hector Dejean, Richard Jenkins come Steven Frost, Leland Orser come Robert Kirsch e Michelle Forbes come Valerie Edwards. Le novità del cast di questa stagione sono Ashley Judd (Cime gemelle, 'Insurgent') come nuovo capo della stazione BB Yates, e Keke Palmer (Regine dell'urlo) come giovane agente di custodia April Lewis.”

Inoltre, la serie vanta alcuni dei migliori talenti dietro le quinte nei suoi creatori e produttori. “La serie è stata creata e prodotta da Olen Steinhauer (autore: The Tourist, All The Old Knives, The Cairo Affair). Bradford Winters (voi,Gli americani,Capo,Oz) funge da produttore esecutivo e showrunner. Il vincitore del premio Oscar Eric Roth (Forrest Gump,il curioso caso di Benjamin Button,Castello di carte), insieme a Steve Golin, Kerry Kohansky-Roberts, Keith Redmon e Luke Rivett di Anonymous Content (Vero detective,Il Knick,Mr. Robot) anche produzione esecutiva.”

Detto questo, ecco le cinque cose che non sapevi sullo show televisivoStazione di Berlino:

Olen Steinhauer analizza ogni aspetto dello spionaggio

Steinhauer è un efficace romanziere di spionaggio che produce opere drammatiche e la stazione di Berlino non fa eccezione. Ha creato l'impressione di fondo che da qualunque parte tu sia, che si tratti di un agente, di un lupo solitario, di un doppiogiochista, che agisce in base a principi o semplicemente per spionaggio a pagamento, ti rovinerà sempre. Mette anche in evidenza il fatto che nello spionaggio non si è mai abbastanza sicuri di chi fidarsi o addirittura di chi piace, o se tifare per i fantasmi o le talpe.

Lo spettacolo richiede attenzione

La serie accattivante include i tropi che tutti si aspettano da un thriller di spionaggio, inclusi accenni a una cospirazione molto più ampia e l'intenso impulso a non fidarsi di nessuno. Tuttavia, ha anche una sensazione contemporanea e cruda. Inoltre, varie trame e personaggi, tra cui l'after-hour e le relazioni domestiche nello spettacolo, non sono chiari al primo sguardo e potrebbero persino richiedere un pulsante di riavvolgimento.

La sua autenticità è indiscutibile

Stazione di Berlinobilancia la trama e il personaggio in proporzioni sazianti che tagliano le linee classiche. Mira a mantenere lo spettacolo rivestito di realismo catturando l'autentico lavoro della CIA. Questo thriller teso e conciso ritrae un'immagine degli eroi meno ritenuti che portano il giorno come gli individui 'più intelligenti' che si uniscono per cercare di scoprire la verità. La sensazione autentica è anche unita all'ambientazione della serie.

È lanciato a Berlino

L'ambientazione della serie è Berlino, in Germania, una città eclettica e vibrante, che assume una forma propria. La città è caratterizzata da una ricca storia che si combina con una cultura all'avanguardia. Piuttosto che diventare semplicemente lo sfondo, questa città visivamente sbalorditiva con tutte le sue idiosincrasie è stata pienamente utilizzata dallo spettacolo e diventa quasi il personaggio principale.

Ha un cast eccellente

Mentre lo spettacolo è stimolante, non si perde nella narrativa generale. È guidato dai personaggi e si concentra sul lato umano di ogni membro della stazione di Berlino. I desideri, le paure e le motivazioni del personaggio sono umanizzati e conflittuali. Portare i personaggi delle sceneggiature sullo schermo sono alcuni degli attori più eccellenti nel regno della recitazione. L'attore di grande talento Richard Armitage assume il ruolo principale di Daniel Miller, che trova la sua nicchia come agente sul campo nella stagione 1, e lo porta in una posizione molto più approfondita e ben informata nella stagione 2. Il resto dell'ensemble è ugualmente impressionante, con i propri vizi ed esperienze sul lavoro che informano la posizione di Miller nella prima stagione, oltre a ciò che rende Berlino unica. Nuove aggiunte Palmer e Judd non sembrano giocatori ovvi in questo campo, ma sia i personaggi che le attrici hanno dimostrato di essere sorprendenti in ciascuno dei loro diritti.

Linea di fondo

Quando un argomento è nascosto sotto un manto di segretezza, cresce il desiderio innato di scoprire la verità, esplorare e approfondire il mistero. Quindi, questo thriller di spionaggio che offre un mix ad alta pressione di grandioso e sottilmente ha un grande fascino. Anche,Stazione di Berlinoha numerose sequenze e performance individuali che la rendono una solida serie di spionaggio.

Stazione di Berlinova in onda la domenica su EPIX.