Cinque cose che abbiamo imparato dalla premiere della settima stagione di Ray Donovan

Secondo Showtime , Ray Donovan (Liev Schreiber nominato ai Golden Globe e agli Emmy) è il protagonista dell'omonima serie TV, ambientata nel vasto mondo dei ricchi e famosi. Per le prime cinque stagioni è stata L.A. e da allora è stata ambientata a New York City. Ray fa un sacco di lavoro sporco per i migliori giocatori di entrambe le città. È il ragazzo ideale per far scomparire i problemi di magnati degli affari, celebrità e atleti superstar. E un dramma ancora più potente ha iniziato a svolgersi quando suo padre, Mickey Donovan, (il vincitore dell'Oscar Jon Voight), viene rilasciato inaspettatamente dalla prigione, un momento epocale che innesca una catena di eventi, scuotendo notevolmente l'intera famiglia Donovan.

La settima stagione di Ray Donovan, in tutta la sua gloria grintosa e l'eccitazione infinita, è uno di quegli spettacoli preferiti su Showtime che inizia semplicemente dove la sesta stagione si è interrotta. Ed è proprio così che ci piace. Quando la faccia bella ma stoica di Ray torna sul piccolo schermo per la nuova stagione, non vogliamo iniziare da qualche parte nel lontano passato o addirittura nel prossimo futuro, ma piuttosto da dove era stata interrotta. E così fa. Ray sta facendo dei seri progressi con la sua terapia, tuttavia, i pericoli del suo passato significano che il vecchio Ray Donovan deve riapparire e deve destreggiarsi tra aiutare i suoi clienti e aiutare se stesso mentre cerca le risposte ad alcune domande che sono state sepolte molto tempo fa.

1. Alcune cose sono davvero più facili a dirsi che a farsi

Il terapeuta di Ray, Arthur Amiot (Alan Alda) suggerisce a Ray di perdonare il caro vecchio papà, Mickey Donovan (Jon Voight) e di lasciar andare tutto il suo per sempre, mettendo così in moto gli eventi della premiere della settima stagione di Ray Donovan. Sembra che Ray stia effettivamente cercando di cambiare, ma sfortunatamente è ancora perseguitato dal passato. Quindi, come si suol dire, questa è un'impresa decisamente più facile a dirsi che a farsi.

2. Le teste morte del passato riappaiono spesso

Avanziamo velocemente di quattro mesi fino a quando i pescatori locali tirano fuori dall'acqua qualcosa di piuttosto scioccante. È una borsa da bowling ma invece di una palla da bowling contiene la testa di uno degli agenti di polizia (vale a dire Albert 'Big Al' Clancy) che è stato ucciso da, (avete indovinato), lo stesso Ray Donovan in una stagione precedente.

3. Nessuna buona azione rimane impunita

OK, ovviamente Ray non è cambiato completamente perché non può davvero a causa di tutto ciò in cui è ancora coinvolto. Tuttavia, sta continuando ad andare in terapia e cercando di affrontare meglio i suoi molti problemi. Ciò include il tentativo di perdonare suo padre. Va a trovarlo in prigione e sente tutto sull'imminente arrivo di papà a nord. (Nessuno di loro potrebbe essere preparato per la sua possibile morte imminente durante quel trasporto.) Quindi Ray cerca di fare la cosa giusta, ringraziando suo padre per essersi assunto la responsabilità delle sue azioni, che hanno tenuto al sicuro Bunchy. Quindi, seguendo il consiglio del suo saggio terapista, Ray perdona suo padre per tutto ciò che ha fatto in passato. In cambio, ride, arrabbiandosi e urlando contro Ray. Dice che Ray gli ha rovinato la vita costringendolo a costituirsi e che Ray dovrebbe chiedergli perdono. Bene, tanto per fare le cose in modo sano.

4. Ray non è solo muscoloso

In una scena della settima stagione di Ray Donovan, Ray ha a che fare con una star adolescente insopportabilmente viziata che vuole assumerlo, ma invece Ray gli dà solo alcuni saggi consigli proprio in cima alla sua testa. Consiglia alla celebrità diciassettenne di alcune immagini potenzialmente dannose che una donna più anziana sta cercando di usare per ricattarlo perché è andato a letto con lei. Invece di prendere i soldi dell'adolescente celeb, gli dice solo che far trapelare le foto significherebbe ammettere uno stupro legale poiché lei ha 55 anni e lui solo 17. Un buon consiglio e, sebbene il giovane sia terribilmente irritante e davvero odioso, Ray gli dà consigli come un favore dal momento che il suo produttore ha aiutato Bridget.

5. Ogni buon spettacolo ha bisogno di un buon Cliffhanger

Mentre il primo episodio della settima stagione di Ray Donovan termina con il botto, Mickey e molti altri detenuti vengono trasferiti a nord dello stato in una struttura di massima sicurezza, il veicolo di trasporto si ferma a una stazione di servizio e la porta sul retro si apre. Dopo che le guardie hanno riparato la porta (con corde elastiche nientemeno), sono di nuovo in strada. Tuttavia, per prima cosa Topolino vede un camion cisterna di benzina con un quadrifoglio che assomiglia al nuovo tatuaggio di Topolino. Questo fa pensare a Topolino che qualcosa cambierà presto la sua fortuna. Ah, ma sarà in meglio o in peggio? Mentre l'autocisterna esce dalla stazione di servizio, l'autista lancia l'uccello Mickey e poi si dirige più avanti lungo la strada. L'autista, però, ha un attacco di cuore quando l'autocisterna sta salendo su una collina. Mentre scivola di nuovo giù per la collina, finisce direttamente nel percorso dell'autobus di trasferimento della prigione che trasporta i detenuti, una massiccia esplosione illumina la notte. Quindi, ora la domanda è se Topolino è morto o molto vivo e in grado di fuggire? Ad ogni modo, morto o Alice, siamo sicuri che Ray avrà sicuramente bisogno di più terapia.

Quindi, con tutta questa eccitazione e intrigo in gioco qui, non vuoi perderti un singolo episodio della stagione 7 di Ray Donovan. Puoi catturare Ray la domenica alle 20:00 ET / PT, quindi imposta il tuo DVR se devi essere certo di non perderlo. Ci saranno sicuramente altri cliffhanger in arrivo e speriamo di vedere Ray riuscire a provare a cambiare la sua vita in meglio.