Chicago Fire Stagione 3 Episodio 13 Recensione: 'Tre campane'

Siamo ufficialmente nel bel mezzo di un altro Chicago Fire /Chicago P.D.crossover, e sono più che entusiasta che i produttori li stiano abbracciando. Sebbene ogni crossover finora abbia avuto una connessione molto personale sia con la caserma dei pompieri che con il PD, questo potrebbe essere il più agghiacciante.

L'indagine di Dawson e Severide sulla morte di Shay questa settimana dimostra senza ombra di dubbio che l'incendio che l'ha uccisa era doloso. Quello che Severide non poteva aspettarsi era che l'indizio che avrebbe portato all'incendiario sarebbe arrivato da una vecchia nemesi, Kevin Hadley. Hadley, in cambio di un letto personalizzato che fa un po' meno male alle sue meritate ustioni, dà a Severide una nota del piromane, che porta a una svolta ancora più inquietante. Il timbro di ritorno su detta nota è la posizione di un incendio mortale vecchio di più di due decenni, l'incendio che ha ucciso il padre di Mills. E proprio così, abbiamo un serial killer.

L'indagine porta la sorella di Shay, Megan, in città, la loro famiglia in cerca di risposte per la morte di Shay. Megan inizia a trascorrere del tempo con coloro che conoscevano Shay e, grazie a loro, conosce anche sua sorella un po' meglio. Le storie, le cavalcate e il legame sull'indagine sull'incendio doloso culminano in una cerimonia commemorativa in onore di Shay. La caserma dei pompieri si riunisce per rendere omaggio a Shay, far incidere il suo nome sull'impianto di perforazione e trarre ispirazione da Dawson su come Shay avrebbe voluto che vivessero le loro vite.

Ispirati dal modo in cui Shay ha vissuto la sua vita, i suoi amici onorano ancora la sua memoria seguendo il suo esempio. Nonostante l'imbarazzo persistente dopo la loro rottura, Dawson e Casey decidono di sospendere la loro relazione a tempo indeterminato, lasciando la porta aperta per essere sempre amici. Otis onora i morti onorando i vivi e invita sua nonna a stare con lui e Cruz (prende la cuccetta inferiore). Ovviamente, Babushka nella stanza accanto non aiuta esattamente Cruz e Brett a celebrare il loro anniversario di tre mesi. Oh bene. Boden decide anche che il modo migliore di vivere per lui è fare tutto il necessario per mantenere in vita suo padre il più a lungo possibile.

Tornando all'indagine sull'incendio doloso, Severide e il capitano Cunningham fanno abbastanza progressi per rintracciare l'incendiario, Adrian Gish. Tuttavia questo ragazzo ha tutti i tic di un sociopatico, il che significa che la sua mossa è portare Shay in una conversazione con Severide per provocare una reazione. In seguito, l'indagine prende una svolta terribile quando si ritiene che Gish non possa essere accusato in questo momento per l'omicidio di Shay, o anche per l'incendio doloso. Dawson però ne ha abbastanza e decide di chiamare il fratello Antonio per chiedere l'aiuto dell'Intelligence. Se Voight e la sua squadra non possono rimediare, nessuno può farlo.

Questo ci porta alla conclusione di domani suChicago P.D.mentre l'Intelligence assume il ruolo di investigazione. Quante altre vite distruggerà questo piromane prima di essere fermato?

[Foto via NBC]