Riepilogo della stagione 1 di House of Cards in vista della stagione 2

San Valentino perde il suo fascino quando lo sai Castello di carte La seconda stagione va in onda la stessa notte. La serie originale di Netflix torna questa settimana per più politica, potere e intrighi. Sappiamo che hai amato la prima stagione e sappiamo che non puoi aspettare la seconda. Ma con uno spettacolo con tanti colpi di scena come House of Cards, è facile dimenticare alcune cose. Se non hai il tempo di metterti alla prova e affrontare la maratona della prima stagione prima di passare alla stagione 2 questa settimana, ecco un riepilogo e un aggiornamento che dovrebbero portarti al passo.

Lo spettacolo segue il membro del Congresso democratico e la frusta della maggioranza Frank Underwood, un politico spietato e guidato dal potere. Quando lo incontriamo nel primo episodio, ha appena aiutato Garrett Walker a sigillare la Presidenza degli Stati Uniti e, in cambio, si aspetta di essere nominato Segretario di Stato. Molto rapidamente, tuttavia, apprende dal capo di stato maggiore Linda Vasquez che il presidente sta recedendo dal loro accordo e nominerà qualcun altro per l'incarico, il senatore Michael Kern. Questo spinge Frank e sua moglie, Claire, a cercare vendetta.

Inizia a raccogliere un gruppo di pedine per aiutare a sconfiggere Kern, tra cui Peter Russo, un rappresentante con problemi di droga e alcol, e Zoe Barnes, una giovane giornalista/blogger in erba e ambiziosa che cerca di farsi un nome. Underwood accetta di divulgare a Barnes informazioni sensibili che danneggeranno la reputazione dei suoi rivali. Inizia legando Kern a un editoriale anti-israeliano apparso su un giornale universitario edito da Kern. Inizia anche a riscrivere un disegno di legge sull'istruzione presentato dal rappresentante Donald Blythe.

Nel terzo episodio, Frank Underwood torna a casa a Gaffney, nella Carolina del Sud, per il controllo dei danni, come amministratore della contea che sta cercando di abbatterlo usando una tragedia locale per le munizioni. Sebbene sappiamo già nella serie quanto sia intelligente Frank, è in questo episodio che vediamo quanto sia acuto il suo acume politico. Si potrebbe sostenere che la seconda protagonista dello show sia Zoe Barnes. La sua storia ha diversi colpi di scena inaspettati. La sua storia è una versione ridotta di un'ascesa al potere, e questo episodio la vede salire al Washington Herald... ma non senza incontrare teste in erba con l'editore, che poi la porta a lasciare il giornale. Una telefonata a tarda notte porta poi alla relazione di Frank e Zoe.

Più tardi, Underwood usa Russo come burattino nelle elezioni speciali per il governatore della Pennsylvania. Underwood prima aiuta Russo a liberarsi dalla droga e dal bere e a fare bene nella campagna, ma quando Russo minaccia di andare alla stampa con la prova di tutti i misfatti di Underwood durante la serie, Underwood uccide Russo. A quel punto, Underwood convince l'attuale vicepresidente a dimettersi e a correre per il governatore stesso, il che lascia aperto il posto per il vicepresidente, come Underwood aveva sempre voluto.

Nell'ultimo episodio, le cose iniziano a svelarsi per Frank Underwood. Zoe Barnes si sta avvicinando alle prove che collegheranno Frank alla corruzione. Il presidente, in un primo momento, ha in mente qualcun altro per la vicepresidenza, un miliardario di nome Raymond Tusk che è un vecchio amico del presidente. Ma a quanto pare, Tusk non vuole la posizione. Invece, Tusk vuole che Frank accetti il lavoro a condizione che Frank gli faccia un favore non specificato. Automaticamente, a Frank non piace stare sotto la scarpa di qualcun altro.

Alla fine, a Frank viene offerta la posizione di vicepresidente e lui accetta. Nel frattempo, Zoe e i suoi partner disluglineavvicinarsi a legare Frank alla morte di Russo. Ed è qui che finisce la prima stagione.

Com'eraCastello di carteper te? Quanto sei emozionato per la seconda stagione?

[Foto tramite Jesse Grant/Getty]